Fitness a Parigi

Saltare sui tetti di Parigi non sarebbe male...
Saltare sui tetti di Parigi non sarebbe male...

Ciao ! Sono di ritorno dalla splendida città di Parigi. Per questioni “d’affari” mi sono ritrovato a passare il week-end nella raffinata capitale francese.

In mezzo al caos che contraddistingue questa città, mi chiedevo come i parigini si tenessero in forma. A parte correre come pazzi nei metrò, quello che mi riusciva difficile era vederli fare sport in momenti della giornata diversi da quelli passati nella metropolitana.

La città è coperta dai palazzi e dai fantastici monumenti. Dove potranno mai correre e praticare sport i parigini ? A parte le periferie, che tutto sommato si assomigliano in tutto il mondo, a Parigi di grossi spazi nel centro città non ce ne sono. Anche lì si chiuderanno nelle palestre, tutto sommato. Ma non voglio neanche immaginare i prezzi siderali per gli abbonamenti mensili.

Tuttavia andando a zonzo per la città, mi sono ritrovato all’ombra della torre Eiffel (per quanto sia difficile trovare l’ombra in una domenica mattina dove pioggia e nebbia la fanno da padrone) e con mia piacevole sorpresa ho incontrato schiere di persone di tutte le età impegnate nella corsa ed in sport di vario genere negli ampi spazi che circondano la Torre e si stendono fino alla Scuola Militare.

Poco prima di arrivare alla Torre c’è un centro sportivo con anello per la corsa, campo da calcio e piscina. Se hai tempo da spendere a Parigi e senti il bisogno di un centro attrezzato per praticare dello sport, questo centro (di cui non ricordo il nome, ma lo trovi poco dopo l’uscita dal metro Bir-Hakeim) fa per te.

Attorno alla Torre c’è un bel circuitino per farsi una corsetta. Gratis. Con la pioggia prende la consistenza della nutella, ma non stiamo a guardare al capello 😀 ! Per chi ha voglia di allenarsi e mettersi in sesto “tutto fa brodo”. Anche le coppie di mezza età non si tirano indietro di fronte al freddo e l’umidità, che a Parigi è la norma, in inverno.

Proseguendo dalla Torre in direzione della Scuola Militare, nel Parc du Champ de Mars, è possibile trovare degli ampi campi in cui personaggi di tutte le taglie si sfidano in sostenute partite di calcio. Quando il ritmo si fa sostenuto freddo e umidità gli fanno un baffo. Più avanti, qualcuno avanti con l’età gioca a bocce.

Insomma, anche in mezzo ai palazzi di Parigi c’è la possibilità di fare un po’ di attività fisica, praticamente gratis.

Da parte mia, ho fatto del mio meglio. Ho alternato camminate di buon passo agli esercizi nella camera d’albergo. C’era spazio a sufficienza per praticare burpees, squat, addominali, piegamenti sulle braccia ed affondi… i dettagli sugli esercizi alle prossime occasioni 😉

Posso dire che allenarmi in continuazione mi è servito a due cose, a Parigi:

1- Ho camminato in lungo ed in largo per tutta la città senza accusare fatica, godendomi molte delle bellezze di questa città nel poco tempo a disposizione.

2- Sono riuscito a non perdere l’aereo. C’era un’interruzione della linea verso l’aeroporto Charles De Gaulle. Ho dovuto correre per un bel pezzo, con la valigia ballonzolante, per riuscire ad agguantare le corrispondenze verso Gare du Nord e prendere il treno verso l’aeroporto. Sono arrivato per un pelo, ma ce l’ho fatta ! Diciamo che il fiato mi ha consentito di arrivare in orario 😉

Insomma, allenarsi ti aiuta anche a fare bene il tour-ista 🙂

A presto ! 😉

Simone Carozza

4 pensieri su “Fitness a Parigi

  1. Ciao Simo!
    Molti parigini la domenica mattina corrono ai giardini delle Tuileries, di fronte al Louvre, ma… a me è sembrato un po’ un giro da criceti nella ruota …e cmq la Tour ha il vantaggio che ci puoi correre intorno anche a notte fonda se ti girano male 🙂
    Altri corrono nei giardini della reggia di Versailles, e lì i km non mancano.
    Stammi bene!

  2. Ciao Marilena, mi sa che sui tetti di Parigi c’è un sacco di posto, gatti permettendo 😉

I commenti sono chiusi.