Addominali: prima o dopo l’allenamento ?

Una delle domande più frequenti sui muscoli addominali è: quando li alleno ? Prima o dopo l’allenamento ?

Il gruppo dei muscoli addominali presenta notevoli doti di resistenza ed è difficile da esaurire. Per quanto riguarda il numero di ripetizioni, tutti, chi prima, chi dopo, sono in grado di raggiungere un notevole numero. E’ più facile arrivare ad eseguire 400 sit-ups in qualche mese – anche se faresti meglio a dedicarti a routines più varie – che 100 piegamenti sulle braccia in un anno.

! Un appunto sui sit-ups: questi esercizi in cui sei disteso a gambe flesse e porti il petto alle ginocchia coinvolge anche altri muscoli, i flessori dell’anca. I sit-ups sono indicati per atleti che abbiano già rinforzato a dovere la parete addominale e la zona lombare con crunches e good morning, ad esempio.

Proseguendo, è una prassi normale infilare gli esercizi per gli addominali a fine allenamento o scheda, quando l’organismo è più propenso a sforzi di resistenza che esplosivi-veloci. sit-up a casa :-)

Ad ogni modo, non esiste niente di assoluto. In molte palestre di arti marziali gli addominali si allenano “in mezzo”. Intendo dire che prima ti dedichi alle braccia, poi agli addominali, poi alle gambe. Ma puoi anche partire dalle gambe, passare per gli addominali e finire con le braccia. E’ solo un modo per ricordarsi cosa fare e non lasciare fuori nessun esercizio :-)

Se hai le tue buone ragioni per concentrarti sull’allenamento degli addominali (ricordandoti che il dimagrimento localizzato per gli addominali non esiste), allora puoi decidere di dare a questo la precedenza. Sicuramente l’obiettivo che spinge una marea di atleti è la ricerca della “sacra tartaruga” o “six pack”.

Dopo un buon rtorsioni russeiscaldamento le energie sono al massimo ed è questa la fase in cui sei più attento all’esecuzione degli esercizi. Se esegui in questo momento i tuoi esercizi per gli addominali, inevitabilmente la qualità del lavoro sarà maggiore rispetto a fine seduta quando non vedi l’ora di andare sotto la doccia.

Tieni da conto che i muscoli addominali, in particolare il retto dell’addome, ha una grande percentuale di fibre veloci e presenta (pur essendo un muscolo stabilizzatore) caratteristiche ibride di velocità e resistenza. Quindi ti puoi adoperare con crunches e torsioni russe anche ad inizio allenamento senza colpo ferire.

Bene, per oggi è tutto, lasciami pure un commento o fammi la domandona super-enalotto :-)

Simone Carozza

8 pensieri su “Addominali: prima o dopo l’allenamento ?

  1. >> Carlos ciao e benvenuto :-)

    Eccoti la risposta da Superenalotto ehehehe : prima di iniziare un allenamento è giusto fare il riscaldamento. Corsetta ed esercizi blandi sono OK.

  2. Ciao Simone, innanzitutto complimenti per il sito, molto ben dettagliato. Oggi é il mio primo giorno qui e vorrei leggerlo tutto. E comincio a sto punto con la domandona da superenalotto hahahaha
    Prima di iniziare un allenamento, sarebbe giusto il riscaldamento quindi corsa e robe varie???

  3. Ciao Simone,
    ma correre (sia fondo lento che IT) non aiuta anche lo sviluppo dei muscoli addominali? A parte che bruciare grassi? Grazie e ancora complimenti per il sito.

  4. Ciao Ivan. Sai quanto rimango di stucco io quando vengo a sapere di cose che non mi passano neanche per la testa :-D ? … e quando vorrai rimetterti in forma, passa pure da queste parti :-)

  5. Gli addominali a fine allenamento è una prassi consolidata, tuttavia, se il tuo obiettivo è costruire un addome da paura, cominciare con gli esercizi per il tronco dà quel qualcosa in più.

    Una buona forma addominale dipende fortemente dalla dieta, tuttavia puoi mangiare benissimo e non ottenere alcun risultato se non ti dai da fare con un bel pò di esercizio fisico :-)

I commenti sono chiusi.