Bruciare più Grassi : Fare Fiato e Dimagrire con Le Strategie dei Kick-Boxers

Hola, como anda ? La primavera è scoppiata in tutta la sua potenza e questo mi ha fatto venire in mente la potenza dei kick-boxers, quelli che salgono sul ring per onorarsi a suon di mazzate 🙂 Molti dei metodi di allenamento di questi guerrieri del ring sono provvidenziali se vuoi bruciare più grassi.

Quando facevo da sparring partner al mio amico Federico – un campione italiano di kick-boxing cinese (sanda) -, ci sollazzavamo con tutta una serie di allenamenti altamente stimolanti. Lui si preparava ad affrontare gli energumeni di tutta Italia, io mi preparavo ad affrontare … lui 😀

Dal crogiuolo di metodi per fare fiato e migliorare la condizione fisica in vista del combattimento, Federico aveva estratto una specie di riscaldamento/condizionamento per provare le tecniche di pugno e calcio ed eseguirle per bene all’aumentare della fatica.

L’allenamento si divide in parti da dedicare a tecniche di braccia e gambe (per il momento nessun essere umano ha una proboscide :-D).


Un trattamento “speciale” …

Così come lo facevamo all’inizio della preparazione, l’allenamento consisteva in 4 rounds da 3 minuti: 2 round per le braccia (uno per lato), 2 round per le gambe (uno per lato). Poi aumentavamo i rounds (o infilavamo altri schemi).

Le tecniche di pugno e calcio vanno eseguite alla massima potenza possibile.

15 minuti di questo trattamento “speciale” sembrano una bazzecola … prova e vedrai che useranno il tuo respiro come colonna sonora per i film a luci rosse 😉 Per la sua alta intensità, solo questo allenamento ha un effetto brucia-grassi durante e dopo l’attività fisica (grazie all’EPOC).

Puoi quindi incorporare questo schema ai tuoi allenamenti per bruciare più grassi.

E’ preferibile fare questi esercizi con un compagno che abbia i colpitori (pao), quei cuscini imbottiti che si infilano attorno alle braccia e sui quali il fighter scarica i suoi cazzotti e calci immaginando le parti dell’avversario da colpire 🙂

colpitori - pao
colpitori – pao (pubblicità occulta, ciò)



Ti presento ora le tecniche di pugno e calcio da eseguire in combinazioni.

Non ci sono pause tra le tecniche, se non quelle necessarie a riprendere fiato. La pausa si fa allo scadere del round. Sia per le tecniche di pugno che di calcio esegui 5 combinazioni fino allo scadere del round. Indossa i guantoni da combattimento oppure quelli per l’allenamento al sacco. Esegui i calci senza paratibie.

Se ti trovi a tenere i pao ti muovi di continuo e magari anche con qualche finta, finta qualche tecnica per mantenere sveglio il tuo compagno.


Combinazioni Pugni:

1- jab

2- jab; cross

3- jab; cross; jab

4- jab; cross; jab; gancio con mano arretrata

5- jab; cross; jab; gancio con mano arretrata; montante con mano avanzata


Il jab è il diretto tirato da posizione di guardia con il braccio avanzato, il cross è il diretto tirato da posizione di guardia con braccio arretrato. Il gancio con braccio arretrato è tirato dall’esterno all’interno, il montante è un pugno che colpisce dal basso verso l’alto.



Combinazioni Calci:

1- calcio frontale con gamba avanzata

2- calcio frontale av.; circolare con gamba arretrata

3- calcio frontale av.; circolare con gamba arretrata; circolare con gamba opposta

4- calcio frontale av.; circolare con gamba arretrata; circolare con gamba opposta; calcio laterale con gamba arretrata

5- calcio frontale av.; circolare con gamba arretrata; circolare con gamba opposta; calcio laterale con gamba arretrata; ginocchiata con gamba avanzata


Il calcio frontale è un calcio di spinta da eseguire in questo caso con la gamba avanzata, puoi colpire con l’avampiede o con tutta la pianta; il calcio circolare è il classico calcio a sventola degli sport da combattimento (vedi Muay-Thai) – puoi colpire con il collo del piede o con la tibia, vedi tu -.

Il calcio laterale è un altro calcio di spinta, molto potente, che conoscerai se hai visto i film di Bruce-Lee 🙂

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=DtnSwm6ajsk&w=600&h=371]

Movie: calcio laterale di Bruce-Lee : un confettino 🙂

Finisci il tutto con una ginocchiata (o anche con un calcio girato, se ti garba).

 

Schema originale:

Eccoti lo schema con i round nei quali eseguire le combinazioni e relative pause:

Round 1: pugni guardia sinistra; 3 minuti

Pausa: 60 secondi

Round 2: pugni guardia destra; 3 minuti

Pausa: 60 secondi

Round 3: calci guardia sinistra; 3 minuti

Pausa: 60 secondi

Round 4: calci guardia destra; 3 minuti

Pausa: 2 minuti e proseguimento dell’allenamento


Se ti alleni da solo, puoi fare tutto questo al sacco, anche se a mio avviso viene meglio con qualcuno che ti tenga i colpitori, perché simuli comunque un avversario che si muove come vuole lui. Anche l‘impatto dei colpi sui pao non è lo stesso che al sacco: il sacco si muove di più e offre una resistenza meno calibrata. Poi fai secondo necessità 🙂

Va da sé che questo è uno schemetto per chi conosce le tecniche base delle arti marziali e sport da combattimento. Lo schema originale è adatto a persone con preparazione fisica avanzata … Una versione più blanda consiste nello spezzare lo schema originale in 6 rounds da 2 minuti.


Schema alternativo:

Round 1: pugni guardia sinistra;  2 minuti

Pausa: 60 secondi

Round 2: pugni guardia destra; 2 minuti

Pausa: 60 secondi

Round 3: pugni guardia sinistra (1 minuto) – pugni guardia destra (1 minuto); totale  2 minuti

Pausa: 60 secondi

Round 4: calci guardia sinistra; 2 minuti

Pausa: 60 secondi

Round 5: calci guardia destra; 3 minuti

Pausa: 60 secondi

Round 6: calci guardia sinistra (1 minuto); calci guardia destra (1 minuto); totale 2 minuti

Pausa: 2 minuti e proseguimento dell’allenamento


Lo schema alternativo è più abbordabile.

Se sei proprio all’inizio e vuoi provare l’ebrezza della preparazione fisica al combattimento, esegui 4 round da 90 secondi e pause da 1 minuto.

Lo schema originale è modificabile – così come quello alternativo – e si può renderlo ancora più “cojonudo”. Ad esempio, puoi aggiungere altri 2 round di 3 minuti in cui esegui sia tecniche di calcio che di pugno a richiamo, nel senso che il tuo compagno chiama una combinazione a caso tra quelle a disposizione.



A casa:

Puoi fare una cosa del genere a casa, se sei da solo (e non hai un bersaglio da colpire), usando gli elastici per le braccia e cavigliere ai piedi – con gli elastici è un pò più laborioso.

Questi erano gli schemetti “sanda” per dimagrire e fare fiato con le strategie dei kick-boxers, così:

“gli altri parlano, tu ti alleni, (no problem)” 🙂 – Ibra docet



Dimmi pure le tue impressioni, prova e fammi sapere come è andata lasciando un commento 🙂

Hasta la proxima,

Simone Carozza

11 pensieri su “Bruciare più Grassi : Fare Fiato e Dimagrire con Le Strategie dei Kick-Boxers

  1. >> Leo … allora … intanto grazie per la fiducia :-).

    Comprati un sacco e pratica le combinazioni che ti avranno insegnato nei posti dove hai imparato la Muay-Thai e la Kick. Pratica le combinazioni descritte nell’articolo (meglio se con un compagno). Inoltre, se fai Muay-Thai e Kick, perché dovresti allenarti come uno che fa MMA ? L’allenamento deve essere specifico per lo sport da combattimento praticato. Mescolare gli esercizi visti in un video ad altri esercizi di diversi stili è una pratica che non va bene se vuoi ottenere risultati nel tuo specifico sport da combattimento.

    I praticanti di MMA usano anche colpi di Muay-Thai, ma non è vero il contrario : un thai-boxer non lotta a terra, al massimo va in clinch.

    Se la palestra del tuo paese è scadente, vai nella palestra più vicina. Per combattere hai bisogno di fare sparring e di qualcuno che ti aiuti a curare i vari aspetti del combattimento … allenarsi da soli va bene per il fitness. E se sei un thai-boxer, allenati da thai-boxer, non da fighter MMA 🙂

    Mi auguro di averti aiutato … ciao 😀

I commenti sono chiusi.