Archivi categoria: altro

La Ballata del Corridore [Parte 2]

Hola, como anda ? Qua tutto ok. Ti presento oggi la seconda parte de La Ballata del Corridore (leggi la prima), la fusione di alcuni dei miei pensieri sulla corsa e la Natura. Di fatto mi esercito con un tipo di scrittura che potresti definire “spontanea” : scrivo prima senza correzioni quello che mi passa per la testa – in rima ovviamente, se no non mi diverto -, eventualmente rimetto a posto il risultato in uno stile migliore, al meglio delle mie capacità di “alchimista della parola” 🙂

La Ballata del Corridore è un prodotto di questo armeggiare con le parole. Probabilmente se ne può migliorare la musicalità e tutto quello che vuoi, ma non scrivo per vincere il premio Pulitzer, piuttosto per ispirarti ad intraprendere un’attività che può farti del bene, nel corpo, nel cuore/mente e magari anche nello spirito (l’hai già capito): la corsa.

Continua la lettura di La Ballata del Corridore [Parte 2]

Buon San Valentino 2012 :: Amore Uomo-Natura :: La Ballata del Corridore [Parte 1]

Dedicato a chi ama la Natura … e la Corsa.

Zivijo ! Oggi è San Valentino e mi sento un pò Benigni, ricolmo come sono di un sentimento speciale che svolazza qua e là, tra uccellini, rametti che spingono teneri boccioli ed il Mare blu che finalmente ha smesso di rivoltarsi sotto le tremende raffiche di Bora dei giorni scorsi …

Perciò, oggi voglio celebrare l’Amore tra una razza indomita di atleta (della domenica o di tutta la settimana) e la Natura. L’Amore tra il corridore e la Natura. Qua “il” sta anche per “la”. Quella del corridore è una categoria che non fa distinzioni, dove anche le signore corrono … E di brutto.

Continua la lettura di Buon San Valentino 2012 :: Amore Uomo-Natura :: La Ballata del Corridore [Parte 1]

Buona fine e Buon principio :: dal 2011 al 2012

Zivjio ! Il 2011 sta per finire, un anno turbolento sotto molti punti di vista, per il singolo come per l’Italia intera. Non ti parlo delle turbolenze italiche, né delle turbolenze che hanno riguardato il mio blog … piuttosto ti racconto quello che mi è piaciuto. Per quanto mi riguarda, posso ritenermi soddisfatto da alcuni punti di vista.

 

1) Più Visibilità

Sono contento di vedere come il mio blogghetto, partito con l’idea “oggi mi alzo e scrivo qualcosa sull’allenamento” sia diventato un blog piuttosto trafficato. Mi fa piacere che esperti del settore abbiano percepito il successo in termini di visibilità del blog e qualità dei contenuti … al punto di farne la propria fonte di ispirazione privata.

Continua la lettura di Buona fine e Buon principio :: dal 2011 al 2012

I Numeri dell’Energia, Senza Propaganda – Parte 2

numeriUè ! Eccoti la seconda parte dell’articolo “I Numeri dell’Energia, Senza Propaganda”, di Filippo Zuliani e Corrado Truffi.

Nella Parte 1 hai visto che c’è un prezzo da pagare per avere sempre energia a disposizione e mandare avanti il Paese : costi in moneta sonante ed impatto ambientale per l’utilizzo del nucleare, l’eolico ed il solare fotovoltatico.

Continua il discorso di Filippo su come scegliere le alternative al nucleare basandosi su dati concreti, in particolare problemi e limiti delle risorse in questione.

 

Limiti e Dipendenza delle Risorse

L’energia nucleare non fa diminuire la nostra dipendenza energetica dall’estero perché dobbiamo importare l’uranio. Questa frase è stata ripetuta fino allo sfinimento dagli anti-nuclearisti nei dibattiti televisivi. Peccato che le cose non stiano proprio così.

Continua la lettura di I Numeri dell’Energia, Senza Propaganda – Parte 2

I Numeri dell’Energia, Senza Propaganda – Parte 1

energiaHola todos. L’energia manda avanti tutto. Puoi prenderla dal cibo o dall’ambiente. Se vuoi energia dall’ambiente, ne avrai a disposizione molte forme, alcune manipolate dall’uomo stesso.

Per estrarre queste forme di energia dall’ambiente e godere del benessere di una casa riscaldata e luminosa, mezzi di trasporto sempre efficienti etc., c’è un prezzo da pagare

soldi da spendere ed impatto più o meno forte sull’ambiente.

Per parlare di questo “prezzo”, ho pensato di rivolgermi ad un mio ex-compagno della falcoltà di Fisica, un esperto di energia con le contro-bolas. Si chiama Filippo Zuliani e vive in Olanda per offrire le sue competenze in una multinazionale dell’acciaio.

Eccoti il suo articolo, scritto in collaborazione con Corrado Truffi. Vale veramente la pena che ti prenda un pò di tempo per leggerlo e conoscere tutti i numeri dell’energia da produrre per soddisfare i bisogni dell’Italia e degli italiani come te e me.

Continua la lettura di I Numeri dell’Energia, Senza Propaganda – Parte 1

150 dell’Unità d’Italia : I Grandi Atleti dello Sport Italiano – [Special]

Ciao, in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, voglio dedicare un post a quegli atleti che hanno permesso allo Sport Italiano di portarsi più volte sul tetto del mondo.

Faccio una premessa: penso che i confini siano una sciocchezza, dovremmo essere tutti uniti (invece di pensare ognuno al proprio orticello) dal Cile alla Corea del Nord … per ora questo non è possibile, allora ringrazio di essere nato in un Paese dove sono piuttosto libero, posso mangiare della buona pizza e bere ogni tanto dell’ottimo vino rosso quando mi pare (e senza ingrassare, con la giusta strategia) 😀

Detto questo, ti presento coloro che del fitness ne fanno una professione, nel senso che, se non sono in forma, non vincono 😛

Continua la lettura di 150 dell’Unità d’Italia : I Grandi Atleti dello Sport Italiano – [Special]

Buon San Valentino

San Valentino non è soltanto la festa degli innamorati … è la celebrazione dell’Amore nel suo significato più intenso ed ampio 😀

Ti presento perciò la storia del Team Hoyt: Dick e Rick Hoyt, padre e figlio rispettivamente, che praticano il triathlon insieme negli USA. La storia di questi due personaggi è molto particolare… Rick Hoyt è un disabile affetto da tetraplegia spastica – una forma di paralisi cerebrale -, costretto all’immobilità pressoché totale. In condizioni normali non potrebbe fare assolutamente nulla…

… Ed è qui che interviene l’amore del padre Dick, triatleta, che dal 1977 partecipa a gare di triathlon portandosi dietro Rick nel nuoto, in bici e di corsa.

Alla prima partecipazione, Rick disse al padre : “Papà, quando corro mi sembra di non avere nessun handicap”. Questo fu l’inizio di circa 1000 competizioni portate a termine dai due, tra maratone, duathlon e triathlon e 6 Iron-Man.

If you can see this, then you might need a Flash Player upgrade or you need to install Flash Player if it's missing. Get Flash Player from Adobe.

Movie : Il Team Hoyt in azione

L’amore di papà Dick per suo figlio Rick permette al Team Hoyt di presentarsi a pieno titolo come un emblema dell’integrazione dei disabili nella comunità sportiva.

… Buon San Valentino 😀

Hasta la proxima,

Simone Carozza

10 passi Kung-Fu verso il successo nel 2010

Buon anno 🙂 ! Spero che tu abbia passato un Veglione di Capodanno scoppiettante con i tuoi amici e/o la tua famiglia… Dunque il 2010 è appena cominciato. Non so te, ma il mio cervello di scienziato pazzo è pieno di pensieri sugli obiettivi che voglio raggiungere nel 2010. Hai pensato alle cose che vuoi ottenere nel 2010 ?

Se non ti piace ragionare per obiettivi, pensa a problemi da risolvere o sfide da vincere.

Ti raccomando di prenderti un pò di tempo in queste giornate di 2010 novello e determinare esattamente “i bersagli” sui quali puntare…

Continua la lettura di 10 passi Kung-Fu verso il successo nel 2010